Kia Rio, look nuovo, grande modularità e un pieno di tecnologia per la 4^ generazione

LISBONA - Arriverà ufficialmente in Italia fra meno di un mese con un porte aperte dei concessionari previsto nel weekend del 25 e 26 febbraio. Nel frattempo la compatta di segmento B della Kia, la Rio,in occasione della sua quarta generazione si è rifatta il look, diventando più muscolosa e decisamente più tecnologica rispetto al passato. Il progetto è ambizioso in un segmento dove dovrà vedersela con dei “mostri sacri” di tutto rispetto come Renault Clio, Ford Fiesta e Volkswagen Polo. Ma la berlina sudcoreana è pronta ad affrontare la sfida, forte anche dei numeri registrati in Italia lo scorso anno quando la terza generazione, quella lanciata nel 2011, è riuscita a conquistare oltre 12mila clienti: «Nel 2017 ci aspettiamo di vendere diecimila unità - ha dichiarato l’amministratore delegato di Kia Italia, Giuseppe Bitti - in pratica l’obiettivo è quello di venderne mille al mese e una spinta arriverà sicuramente in estate con il lancio della versione alimentata a Gpl mentre da gennaio 2018 introdurremo anche il motore turbo tre cilindri da 120 cv con allestimento Gt Line».

Le previsioni sui volumi rispecchiano appieno i target prefissati dalla casa anche in termini di quota di mercato in Italia: «Abbiamo chiuso il 2016 con una quota del 2,5% e per il 2017 ci aspettiamo di arrivare al 2,7%. Per raggiungere la soglia del 3% dovremmo trovarci di fronte ad un mercato che in Italia potrebbe raggiungere i due milioni - ha aggiunto Bitti - ma questo potrà verificarsi solo tra due o tre anni». Intanto il marchio sudcoreano parte dal rilancio dei modelli e dallo svecchiamento della gamma. Debutta così la “quarta” Rio, decisamente differente rispetto al modello del 2011. «L’idea - come ha spiegato Ivan Batard, product manager di Kia Europe - è quella di allargare il potenziale pubblico per questo tipo di prodotto. L’obiettivo principale è quello di avvicinarsi ai giovani e alle donne». E per fare ciò si è partiti da un design completamente rinnovato con un frontale che esprime un forte senso di dinamismo e sportività senza rinunciare a linee semplici e pulite. La compatta tutta muscoli, che sfoggia il suo aspetto più sportivo anche al posteriore, è cresciuta in lunghezza (+ 15 mm), in larghezza (+5 mm) ed è aumentato anche il passo (+10 mm) rispetto alla versione precedente, tutto a vantaggio dell’abitabilità di bordo.

Spazio anche al posteriore con il bagagliaio che raggiunge i 325 litri, per una capienza ai vertici della categoria. All’interno quello che balza subito agli occhi è la qualità percepita dei materiali, migliorati rispetto al passato, e che sfoggiano, a richiesta, una livrea black and red. La tecnologia a bordo sembra non essere un optional e infatti dalla sicurezza all’infotainment è possibile disporre di una serie di sistemi che facilitano la vita a bordo di conducente e occupanti. Per quanto riguarda la connettività, è possibile integrare il proprio smartphone con il sistema della vettura tramite sistemi Apple Carplay e Android Auto. E non solo. La nuova Rio dispone di una serie di sistemi volti alla sicurezza come la frenata di emergenza per i pedoni, il lane departure e ancora il blind spot detection per l’angolo cieco ed il driver attention alert per tenere sotto controllo l’attenzione del conducente. Sicurezza passiva ma anche attiva con l’Hill control per le partenze in salite, il vehicle stability, il cornering brake e lo straight line stability per mantenere una guida corretta. La nuova Rio è dotata di una smart key ed inoltre dispone di una serie di comfort disponibili solitamente su vetture di segmento superiore.

Tra questi sedili e volante riscaldati, sensori per la pioggia, auto cruise control e telecamere posteriore. Per quanto riguarda l’infotainment disponibili un display da 7” per la navigazione e per l’impianto audio: inoltre è possibile collegare il proprio smartphone alle prese Usb sia all’anteriore che dai sedili posteriori. In Italia Rio, che come ricordiamo sarà disponibile dal prossimo mese, sarà in vendita con il motore mille turbo tre cilindri, con il 1.2 benzina (dall’estate anche in versione Gpl) e con il 1.4 diesel nelle due potenze da 77 e 90 cv. Per conoscere i prezzi però bisognerà attendere ancora qualche settimana.
 
 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Martedì 31 Gennaio 2017, 13:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Un flash della recente storia italiana attraverso la storia della Piaggio. Al pari di altre grandi aziende come Fiat e Pirelli, la società di Pontedera ha legato la sua evoluzione e i suoi...
Toyota al salone di Ginevra 2017. Intervista ad Andrea Carlucci
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
NUOVE REGOLE UE
Due seggiolini con lo schienale
ROMA - “Ad oggi non è prevista alcuna sanzione per chi continuerà a usare i...
SICUREZZA AL VOLANTE
Il manichino big size
ROMA - Anche i crash test dummies, i manichini usati per provare la sicurezza dei veicoli, si...
TEST AUSTRALIA
Maverick Vinales domina anche la terza giornata di test in Australia
PHILLIP ISLAND - Maverick Vinales ha dominato anche il terzo giorno di test della Motogp sul...
IL NUOVO GIOIELLO
La Ferrari SF70H
MARANELLO - Si chiama SF 70 H, dove la h sta per la motorizzazione Hybrid, la Ferrari che...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 IL MATTINO - C.F. 01136950639 - P. IVA 05317851003