da sinistra Lapo Elkann,  l'architetto Michele De Lucchi e Adrian van Hooydonk, vice presidente di BMW Group Design

BMW i3 e i8 Memphis Style, alla Design Week svelate le one-off by Lapo Elkann

  • condividi l'articolo

MILANO - BMW e i maestros italiani della Garage Italia Customs di Lapo Elkann rinnovano la loro liaison alla Design Week milanese, con due vetture one-off ispirate al movimento Memphis Design degli anni Ottanta. A presentare le due opere uniche, una i3 e una i8 dalle livree artistiche, c'erano sul palco dell'Unicredit Pavilion di piazza Gae Aulenti 10, oltre a Lapo Elkann anche Adrian van Hooydonk, vice presidente di BMW Group Design, e l'architetto Michele De Lucchi, una delle anime del gruppo fondato nel 1981 da Ettore Sottsass.
 

 

Appariscenti e al contempo affascinanti, le due BMW Memphis Style seguono i canoni del movimento che, ai tempi, si poneva in completa antitesi con il funzionalismo e con qualsiasi logica commerciale, dando vita a oggetti d'arredo dalle linee audaci, caratterizzati da materiali inconsueti e simboli grafici fuori da ogni schema. Sia la i3 sia la i8 realizzate da Garage Italia Customs, presentano linee oblique, orizzontali e verticali, insieme a geometrie ipnotiche e colori vibranti che trasformano l'anima stessa delle vetture. Prodotte in oltre cinque settimane di lavorazione, con un meticoloso procedimento che ha visto l'applicazione di ben otto strati di colore sulla carrozzeria, queste particolarissime ''green car'' sono state realizzate con l'approvazione di De Lucchi.

Entrambe presentano interni altrettanto appariscenti e di rottura, rivestiti in tessuto tecnico, Alcantara e pelle Foglizzo. A farla da padrone sono quindi i colori accesi, dal viola all'arancione, dal giallo al verde, con elementi grafici stampati su misura. Ogni singolo elemento dell'abitacolo diventa è in linea con la grammatica e l'analisi logica di quel linguaggio artistico che sconvolse gli anni '80 e influenzò il mondo del design e dell'arredo negli anni successivi.

«Durante gli anni '80, il Memphis Group ha messo in discussione la rigidità formale e il funzionalismo del design in modo provocatorio e irriverente - ha voluto sottolineare van Hooydonk -. Il movimento Memphis diventa così ben presto un simbolo del design contemporaneo. Il BMW Group ha perseguito un approccio simile nella progettazione delle vetture BMW i, mettendo in discussione il tradizionale linguaggio del design BMW e ridisegnandole da zero». Queste due nuove one-off prodotte in collaborazione con BMW, cementano il rapporto fra Garage Italia Customs e la Casa tedesca, avviato lo scorso anno con la i8 Futurism Edition, un'auto ispirata al dipinto a olio ''Lampada ad Arco'' del futurista Giacomo Balla, che è stata realizzata per celebrare i 50 anni della Filiale italiana del gruppo bavarese.

Sulle i3 e i8 MemphisStyle Lapo Elkann, Chairman e Direttore Creativo di Garage Italia Customs, ha sottolineato: «Questa collaborazione mi ha permesso di celebrare la mia grande passione per gli artisti del gruppo Memphis, di cui da tempo ho riunito opere significative che mi circondano e ispirano nella vita quotidiana. Ancora una volta, i miei designer, hanno superato qualsiasi aspettativa, riuscendo a trasferire la vera essenza del Memphis Design su queste avveniristiche one-off».

Le due BMW MemphisStyle presentate al Pavillon Unicredit saranno esposte nei saloni di BMW Italia, per poter essere ammirate dai visitatori. La i8 MemphisStyle partirà per gli Stati Uniti, dove dal 5 al 7 maggio sarà esposta al Frieze New York 2017, rassegna internazionale dedicata al design, in programma al al Randall’s Island Park. Dal 7 aprile, invece, la i3 MemphisStyle sarà protagonista nei locali di via De Amici di BMW Milano, dove potrà essere ammirata tanto dai visitatori della Design Week tanto dai semplici appassionati di auto.
 

  • condividi l'articolo
Mercoledì 5 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 10-04-2017 10:49 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti