Audi Q8 concept, il futuro Suv coupé ibrido plug-in svelato sotto i riflettori di Detroit

di Mattia Eccheli
DETROIT – “La quintessenza del prestigio”. Così Audi sintetizza Q8 concept, il Suv coupé ibrido plug-in da 5,02 metri di lunghezza, ovvero qualche centimetro in meno di Q7, modello con il quale condivide la piattaforma. Vanta un passo di tre metri, una larghezza di 2,04 metri ed un'altezza di 1,7. Insomma: è imponente e dentro l'abitacolo offre grande spazio, anche se solo a quattro passeggeri (630 litri il volume di carico del vano bagagli). E fin dal frontale fa di tutto per non passare inosservato con le le linee orizzontali dei gruppi ottici e quelle verticali della griglia. Una soluzione inedita, sicuramente distintiva voluta da Marc Lichte, il nuovo responsabile del design. L'ipotesi è che Audi Q8 vada in produzione a partire dal 2018.

Audi Q8 concept è stato esibito in anteprima mondiale al Naias, il salone internazionale dell'auto di Detroit. La casa dei Quattro Anelli ha equipaggiato il prototipo della gamma e-tron con anabbaglianti e abbaglianti a tecnologia laser a matrice digitale caratterizzata da un’impronta luminosa a X di colore blu. Il raggio generato, scomposto in oltre un milione di pixel, illumina la strada con un fascio ad alta risoluzione.

Il sistema ibrido plug-in del concept è già noto ed abbina l'unità termica da 3.0 litri, un Tfsi da 333 cavalli con 500 Nm di coppia, a quella elettrica da 136 (330 Nm) integrata nella trasmissione tiptronic a otto marce e frizione di separazione per un totale di 448 cavalli e 700 Nm. La velocità massima è di 250 km/h, mentre lo spunto da 0 a 100 avviene in 5,4 secondi, cioè prestazioni da sportiva con consumi nel ciclo misto di 2,3 litri per 100 chilometri (53 g/km di CO2).

L'autonomia complessiva dichiarata da Audi è di mille chilometri (grazie anche al predictive efficiency assistant che impiega i servizi Car-to-X, il veicolo viaggia nella modalità di guida più adatta alla situazione, veleggiamento incluso) con un raggio d'azione elettrico di 60 km. La ricarica della batteria agli ioni di litio, piazzata nella parte posteriore e costituita da 104 celle prismatiche, può avvenire in due ore e mezzo.

Il concept monta le sospensioni pneumatiche con taratura dell’assetto regolabile (quasi un centimetro di escursione per l'altezza libera da terra), con generosi cerchi da 11 x 23 e pneumatici 305/35 e, naturalmente, con l’Audi virtual cockpit oltre ad un head-up display che sfrutta la tecnologia della realtà aumentata. Le informazioni vengono proiettate sul parabrezza, ma nella loro posizione “naturale”: “Una freccia di navigazione compare effettivamente nel punto in cui sarebbe stata disegnata sulla strada”, spiega il costruttore.
 
 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Lunedì 9 Gennaio 2017, 17:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Ci sono alcune priorità inderogabili che, soprattutto per il nostro Paese, dovrebbero essere degli autentici punti di riferimento. Vogliamo parlare delle riforme? O dell’evasione...
70 anni Ferrari nella Cavalcade classiche 2017
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RICOSTRUZIONE
Daniele Maver presidente di JaguarLandRover Italia taglia il nastro del'inaugurazione del
AMATRICE - Un fiore di primavera. Una gemma. Fra le tristi macerie di quello che fino...
LA CLASSIFICA
PARIGI – Non è per niente un bel primato quello che la Fondazione Vinci Autoroutes...
IL PROGETTO
Chase Carey, nuovo Ceo del circus dopo l'acquisto di Liberty Media
BERLINO - Il nuovo capo della Formula Uno, Chase Carey, sta cercando di inserire nel calendario del...
DIVERTENTE
La Mini Challenge
MILANO - Parte da Imola l'avventura del Mini Challenge 2017. È Il sesto appuntamento...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 IL MATTINO - C.F. 01136950639 - P. IVA 05317851003