Honda, un milione di SH costruiti ad Atessa: ne nasce uno ogni 85 secondi

di Antonino Pane
ATESSA - Un milione di Sh. Un risultato eccezionale, un traguardo veramente super per lo stabilimento Honda di Atessa che nel giro di poche settimane avvierà la costruzione del milionesimo Sh prodotto nello stabilimento in provincia di Chieti. E non sarà un Sh qualunque: la Honda proprio ad Atessa, infatti, ha messo già in produzione, il 21 dicembre scorso, l'edizione 2017 dei nuovi Sh 125 e 150. Quando nel 2015 Honda annunciava che in Europa erano stati venduti più di un milione di scooter Sh, in tutte le cilindrate, questo stesso risultato di produzione per la sola fabbrica italiana sembrava un traguardo impossibile. E, invece, eccoci qui a raccontare la storia di un eclatante risultato frutto di una storia trentennale, cominciata nel 1984 con il 50cc a 2 tempi e arrivata fino ai giorni nostri con i performanti 125, 150 e 300 cc a 4 tempi. E questo record ha solide radici in Italia, infatti proprio la fabbrica di Atessa produce l’Sh  ininterrottamente dal 1996.

Ed è continuando su questa linea che il 21 dicembre la fabbrica di Honda ha festeggiato l’avvio della produzione del nuovo Sh 125/150i Abs, edizione 2017. Le prospettive sono ambiziose: nei primi mesi del 2017 si sfonderà di nuovo il muro del milione di unità prodotte, ma stavolta relativo alla sola fabbrica italiana di Honda. Vale giusto la pena di ricordare che il mito dell'Sh Made in Italy è nato nel 1996 con la realizzazione dell’Sh 50. La famiglia si è poi arricchita con le cilindrate 100, 125, 150 e 300. Honda Italia lo scorso 13 settembre ha festeggiato i 45 anni dal suo insediamento in Val di Sangro, e nei primi mesi del 2017 supererà, come detto, il traguardo del milione di Sh usciti dalle sue linee di produzione e destinati a tutti i mercati europei. Come è stato possibile? Basti pensare che oggi viene prodotto uno scooter SH ogni 85 secondi.

Lo stabilimento di Honda Italia Industriale S.p.A. è l’unico sito manifatturiero Honda in Europa per le due ruote. Alla cerimonia di inizio produzione hanno partecipato – assieme al presidente Minoru Nakamura – il direttore di stabilimento, Marcello Vinciguerra, e il direttore vendite di Honda Motor Europe, Vito Cicchetti. «Si tratta della sesta generazione dell’SH – ha commentato Vito Cicchetti - una meravigliosa storia di successi, con quasi un milione di esemplari prodotti nello stabilimento di Atessa. Sh è sinonimo dello styling italiano e della perfezione che Honda offre per il city commuting, riconosciuto in tutto il mondo soprattutto grazie alla qualità produttiva e alla cura nei dettagli. Lo stabilimento di Atessa è diventato benchmark per importanti siti produttivi. Lo scooter più amato dagli italiani, leader indiscusso del mercato, stabilisce da anni gli standard di stile e affidabilità nel segmento dei ruote alte».

I dati tecnici del modello 2017 sono stati già diffusi. Nuove luci a led, sistema Smart-Key, vano portaoggetti anteriore più grande dotato di presa 12V oltre, ovviamente, ad uno stile tutto nuovo ma immediatamente riconoscibile. Sono state inoltre migliorate le prestazioni del motore eSP (enhanced Smart Power), ora Euro4, dotato di sistema Start&Stop. La potenza è di 12,2 cv per il 125cc e 15 cv per il 150cc, senza rinunciare ai consumi da primato, ben 47,4 km/l per il 125 e 43,8 km/l per il 150, entrambi nel ciclo medio WMTC. L’Abs garantisce la sicurezza attiva. Sul mercato italiano, come sempre, è in vendita con bauletto, paramani e parabrezza di serie.
 
 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Giovedì 5 Gennaio 2017, 18:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Ci sono alcune priorità inderogabili che, soprattutto per il nostro Paese, dovrebbero essere degli autentici punti di riferimento. Vogliamo parlare delle riforme? O dell’evasione...
Ferrari Day, sul circuito Ricardo Tormo di Valencia va in scena la passione per il Cavallino
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RICOSTRUZIONE
Daniele Maver presidente di JaguarLandRover Italia taglia il nastro del'inaugurazione del
AMATRICE - Un fiore di primavera. Una gemma. Fra le tristi macerie di quello che fino...
LA CLASSIFICA
PARIGI – Non è per niente un bel primato quello che la Fondazione Vinci Autoroutes...
IL PROGETTO
Chase Carey, nuovo Ceo del circus dopo l'acquisto di Liberty Media
BERLINO - Il nuovo capo della Formula Uno, Chase Carey, sta cercando di inserire nel calendario del...
DIVERTENTE
La Mini Challenge
MILANO - Parte da Imola l'avventura del Mini Challenge 2017. È Il sesto appuntamento...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 IL MATTINO - C.F. 01136950639 - P. IVA 05317851003