La Maserati Ghibli conquista New York con la “Nerissimo”, versione per gli Usa

di Giampiero Bottino
NEW YORK - Si chiama “Nerissimo”, e i riflettori del Salone dell'Auto di New York hanno esaltato la raffinata eleganza e la straordinaria rispondenza ai canoni dell'italian style della più recente serie speciale della Maserati Ghibli, che com'è facile immaginare deve il nome al colore della carrozzeria.

Una vettura davvero speciale, perché la tiratura limitata a 450 esemplari è destinata esclusivamente alla clientela Usa, il che giustifica la decisione di celebrarne l'anteprima nella Grande Mela, durante il Salone dell'Auto aperto allo Javits Center dal 14 al 23 aprile. Chi deciderà di acquistarne una, potrà abbinare questo questo esclusivo allestimento a tutte le versioni della Ghibli disponibili sul mercato americano, e cioè quelle equipaggiate con il V6 3.0 a benzina di produzione Ferrari da 350 e da 410 cv, quest'ultimo riservato ai modelli S e SQ4 a trazione integrale.

Proprio la SQ4, il modello di vertice che in Italia costa 88.180 euro, è quella che il pubblico di New York ha potuto ammirare nelle sue specifiche finiture esclusive che comprendono tra l'altro i cerchi Urano da 20 pollici in nero lucido, lo stesso colore che caratterizza le maniglie della porte, le cornici dei finestrini e i dettagli della calandra, oltre ai rivestimenti interni in pelle vivacizzati dalle cuciture rosse a contrasto.

I sedili e il volante sportivi, le palette del cambio solidali con il piantone dello sterzo e la pedaliera in acciaio completano il quadro degli interni, dove al centro della consolle si nota il badge specifico che attesta l'appartenenza a questa serie speciale, che tra le dotazioni tecnologiche offre di serie il sistema di monitoraggio dell'angolo cieco, i sensori di parcheggio e la possibilità di accensione del motore a distanza. Le due versioni “S” sono poi dotato di un sofisticato impianto hi-fi Harman Kardon con 10 altoparlanti e 600 Wat di potenza musicale.

A farle compagnia nello stand del Tridente erano schierate due versioni del Levante, il primo Suv del marchio, con il V6 Twin Turbo da 430 cv, una impreziosita dall'esclusivo Sport Pack, l'altra con i raffinati interni in seta griffati Ermenegildo Zegna che del costruttore modenese è uno storico partner. Né poteva mancare l'ammiraglia Quattroporte SQ4 nella declinazione GranSport, una delle due – l'altra si chiama GranLusso – versioni aggiuntive inserite nella gamma proprio in occasione del restyling dell'ammiraglia.
 
 





 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Lunedì 17 Aprile 2017, 20:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Ci sono alcune priorità inderogabili che, soprattutto per il nostro Paese, dovrebbero essere degli autentici punti di riferimento. Vogliamo parlare delle riforme? O dell’evasione...
Ferrari Day, sul circuito Ricardo Tormo di Valencia va in scena la passione per il Cavallino
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RICOSTRUZIONE
Daniele Maver presidente di JaguarLandRover Italia taglia il nastro del'inaugurazione del
AMATRICE - Un fiore di primavera. Una gemma. Fra le tristi macerie di quello che fino...
LA CLASSIFICA
PARIGI – Non è per niente un bel primato quello che la Fondazione Vinci Autoroutes...
IL PROGETTO
Chase Carey, nuovo Ceo del circus dopo l'acquisto di Liberty Media
BERLINO - Il nuovo capo della Formula Uno, Chase Carey, sta cercando di inserire nel calendario del...
DIVERTENTE
La Mini Challenge
MILANO - Parte da Imola l'avventura del Mini Challenge 2017. È Il sesto appuntamento...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 IL MATTINO - C.F. 01136950639 - P. IVA 05317851003