Ford presenta al Mobile World Congress la rivoluzione della mobilità nella “City of Tomorrow”

BARCELLONA - Una piattaforma elettrica guidabile spostando il corpo, grande come una ruota di scorta e con il look di una Focus; un van per trasporto merci che si muove autonomamente in città e utilizza i droni per la consegna a domicilio; un triciclo elettrico pieghevole che permette di coprire l'ultimo miglio dopo aver parcheggiato l'auto. Questi i tre elementi della “rivoluzione” nella mobilità del futuro che Ford ha annunciato questa mattina al Mobile World Congress di Barcellona nell'ambito della sua visione “City of Tomorrow”.

Oltre a rivelare le novità dell'Ovale Blu sul tema della mobilità e della connettività. Ne ha parlato Ken Washington, vicepresident research and advanced engineering di Ford Motor Company durante un panel dedicato a questi radicali cambiamenti che caratterizzeranno - a breve e medio termine - le mega city e gli altri scenari più interessati alla mobilità condivisa ed eco-compatibile.

La vision di Ford “City of Tomorrow” - ricorda la Casa dell'Ovale Blu - è un programma creato per ispirare innovazione tecnologica e offrire soluzioni alle sfide in tema di mobilità che dovranno essere affrontate dalle realtà metropolitane, come la congestione dovuta al traffico e l'inquinamento atmosferico, con la finalità ultima di aiutare le persone a muoversi più facilmente, oggi e in futuro. Ne è un esempio l'innovativo sistema di consegne Autolivery, sviluppato da un team di dipendenti-inventori Ford (Euishik Bang, James Kuo e Chelsia Laua della sede di Shanghai) e presentato all'ultima edizione del Last Mile Mobility Challenge. Facendo ricorso a van elettrificati a guida autonoma potrebbe essere gestito, in modo efficiente, il trasporto di ogni genere di merce, dai generi alimentari ai medicinali.

Questi avveniristici furgoni potrebbero essere coadiuvati da droni per raggiungere destinazioni inaccessibili con il mezzo “stradale” come i piani alti di un edificio o in luoghi dove è impossibile parcheggiare il veicolo. Un'altra proposta che arriva a Barcellona dal Last Mile Mobility Challenge è la rivoluzionaria piattaforma mobile elettrica con le dimensioni di una ruota di scorta Carr-E, progettata e realizzata da Daniel Hari, Uwe Wagner e Kilian Vas. Dotata di un'autonomia di 24 km e capace di una velocità massima di 18 km/h, Carr-E ha quattro ruote e può anche essere gestita come strumento di mobilità condivisa attraverso l'App Ford Pass o trasportata 'individualmente' nel bagagliaio dell'auto o del furgone (pesa 10 kg) nello spazio della ruota di scorta.

Caratterizzata da un look molto originale, che riprende la fisionomia di una Ford Focus, e dotata di luci anteriori e posteriori questa piattaforma può essere usata direttamente dalla persona - che la “guida” spostando l'inclinazione - o come sistema di trasporto di pacchi e colli pesanti fino a 150 kg, sfruttando la capacità del dispositivo di seguire autonomamente chi gli cammina davanti. Infine il triciclo elettrico pieghevole TriCiti - a disposizione dei visitatori dello stand Ford al Mobile World Congress di Barcellona - che risolve il problema di una mobilità individuale in aree a traffico limitato o vietato e con emissioni zero.

Mostrato per la prima volta nello scorso novembre assieme alla e-Chair, TriCiti è stato progettato sia per le persone che per le cose, è facilmente ripiegabile - per essere trasportato a bordo delle auto, dei furgoni e anche dei mezzi pubblici - e ha un'autonomia di 30 chilometri e una velocità massima di 20 km/h. A Barcellona Ford ha confermato che entro il 2021, introdurrà il suo primo veicolo a guida autonoma, destinato a operatori di ride-sharing e servizi navetta on-demand, conforme allo standard SAE-4, cioè il livello di “automazione” che non prevede la presenza fisica di un pilota a bordo.
 
 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Lunedì 27 Febbraio 2017, 15:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Ci sono alcune priorità inderogabili che, soprattutto per il nostro Paese, dovrebbero essere degli autentici punti di riferimento. Vogliamo parlare delle riforme? O dell’evasione...
Ferrari Day, sul circuito Ricardo Tormo di Valencia va in scena la passione per il Cavallino
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RICOSTRUZIONE
Daniele Maver presidente di JaguarLandRover Italia taglia il nastro del'inaugurazione del
AMATRICE - Un fiore di primavera. Una gemma. Fra le tristi macerie di quello che fino...
LA CLASSIFICA
PARIGI – Non è per niente un bel primato quello che la Fondazione Vinci Autoroutes...
IL PROGETTO
Chase Carey, nuovo Ceo del circus dopo l'acquisto di Liberty Media
BERLINO - Il nuovo capo della Formula Uno, Chase Carey, sta cercando di inserire nel calendario del...
DIVERTENTE
La Mini Challenge
MILANO - Parte da Imola l'avventura del Mini Challenge 2017. È Il sesto appuntamento...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 IL MATTINO - C.F. 01136950639 - P. IVA 05317851003