Mercedes svela il restyling della GLA: più alta da terra, ora è un vero Suv

di Sergio Troise
BUDAPEST - In casa Mercedes si respira un’aria nuova, legata ai successi delle auto di dimensioni compatte, vere artefici del ringiovanimento del marchio e della “Grande Rimonta” sul mercato globale. Un ruolo importante, in questo contesto, è stato affidato alla GLA, il Suv/crossover appena sottoposto ad un restyling che ne sottolinea più marcatamente la vocazione al ruolo di elegante veicolo tuttofare, adatto anche alle escursioni in fuoristrada.

Rinnovata dentro e fuori, nello stile, nella gamma motori e nelle dotazioni, la GLA 2017 eredita l’esperienza della versione Enduro (una soluzione a suo tempo proposta esclusivamente da Mercedes Italia) che le regala ben tre centimetri di altezza in più. “Quanto basta per farne un vero Suv” dicono in casa Mercedes, sottolineando la capacità dell’auto di muoversi disinvoltamente anche su percorsi offroad.

Ciò detto, la GLA rimane un’agile Mercedes dalle dimensioni “umane” (un soffio oltre i 4,40 metri la lunghezza, 1,80 la larghezza, meno di 1,50 l’altezza), in grado di muoversi disinvoltamente in città e su percorsi autostradali, dove la buona penetrazione aerodinamica (Cx 0,29) e la silenziosità di tutte le motorizzazioni contribuiscono a migliorare ulteriormente il proverbiale comfort assicurato da tutte le Mercedes. E infatti Mercedes lascia liberi i clienti di scegliere, al momento di sottoscrivere l'ordine, il tipo di assetto più vicino alla sua personalità e all’uso che intende fare della vettura, selezionando una della tre opzioni disponibili: quella standard (definita Comfort), quella ribassata (abbinata alla configurazione Amg Line o al pacchetto dinamico opzionale) e quella offroad, offerta come standard e caratterizzata dall’assetto rialzato.

Esteticamente l’auto si fa notare, oltre che per l’altezza maggiorata, per alcuni dettagli come i paraurti modificati e i nuovi cerchi in lega. I fari bixeno, finora disponibili solo a richiesta, cedono il posto ai LED. Posteriormente spicca invece il portellone con sistema di apertura/chiusura azionabile senza usare le mani, ovvero con un movimento del piede.

Gli interni, come tradizione Mercedes, si caratterizzano per materiali pregiati, stile raffinato, buon comfort. Il tutto viene valorizzato dai comandi cromati, oltre che dai nuovi rivestimenti dei sedili e dagli elementi decorativi. A sottolineare l’atmosfera da Suv dell’abitacolo anche le bocchette di aerazione. Inutile dire che gli allestimenti più sofisticati sono quelli del pacchetto Exclusive (in alternativa a Urban e Style), che prevede sedili rivestiti in modo da ricordare la pelle di bufalo.

Ma il valore aggiunto, per la GLA, è la telecamera a 360 gradi che rileva l’area attorno alla vettura e la trasmette al display multimediale come immagine a schermo intero, oppure in sette diverse viste in modalità split screen. Viene mostrata anche una vista virtuale dall’alto, prodotta con i dati forniti da quattro telecamere: frontale, posteriore e una in ciascun retrovisore esterno. Roba da super ammiraglia, mai visto nulla di simile in questo segmento di mercato.

La gamma motori prevede un’offerta ampia, benzina e diesel, con potenze da 109 a 381 cavalli. L’aggiornamento 2017 porta l’introduzione di una nuova versione a benzina della GLA con motore 4 cilindri 2.0 litri, trazione integrale 4Matic e potenza di 184 cavalli: interessante non solo per le prestazioni, ma anche per la capacità di tenere sotto controllo consumi ed emissioni. Su un gradino superiore si colloca l’altra novità, la GLA 250 4MATIC da 211 cv. E ancora più su, ovviamente, la GLA AMG da 391 cv. I prezzi partono da 32.120 euro e arrivano fino a 63.550.
 


 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Martedì 18 Aprile 2017, 11:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Ci sono alcune priorità inderogabili che, soprattutto per il nostro Paese, dovrebbero essere degli autentici punti di riferimento. Vogliamo parlare delle riforme? O dell’evasione...
Ferrari Day, sul circuito Ricardo Tormo di Valencia va in scena la passione per il Cavallino
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
LA RICOSTRUZIONE
Daniele Maver presidente di JaguarLandRover Italia taglia il nastro del'inaugurazione del
AMATRICE - Un fiore di primavera. Una gemma. Fra le tristi macerie di quello che fino...
LA CLASSIFICA
PARIGI – Non è per niente un bel primato quello che la Fondazione Vinci Autoroutes...
IL PROGETTO
Chase Carey, nuovo Ceo del circus dopo l'acquisto di Liberty Media
BERLINO - Il nuovo capo della Formula Uno, Chase Carey, sta cercando di inserire nel calendario del...
DIVERTENTE
La Mini Challenge
MILANO - Parte da Imola l'avventura del Mini Challenge 2017. È Il sesto appuntamento...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 IL MATTINO - C.F. 01136950639 - P. IVA 05317851003