Pirelli lancia la gomma connessa e interattiva. E per le supercar, pneumatici colorati stile F1

di Sergio Troise
GINEVRA - Le gomme da pioggia, le invernali, le intermedie, le runflat antibucatura, il sensore di controllo della pressione… se credete che per le “scarpe” delle nostre auto non ci sia più niente da inventare, siete in errore: è in arrivo infatti il pneumatico connesso, ovvero la gomma intelligente che interagisce con il guidatore e per mezzo di una app collegata allo smartphone manda alert e offre assistenza. Una rivoluzione o che cosa?

Presentato al salone di Ginevra, il pneumatico connesso e interattivo è lo stadio più avanzato del piano Cyber Technologies avviato da Pirelli nel 2015. Mirato al miglioramento della sicurezza, delle prestazioni e dell’efficienza, sarà disponibile entro l’estate in Nordamerica, poi arriverà anche in Europa e nel Far East.

Inizialmente saranno disponibili pneumatici connessi per la versione base di P Zero e Winter Sottozero, da 19 pollici in su, poi il sistema sarà disponibile per tutte o quasi le auto di classe premium. Quanto inciderà il sistema di connettività sul prezzo del pneumatico non è stato ancora svelato. «E’ probabile che si arriverà ad un listino con costi diversi per i vari servizi a cui si potrà accedere» hanno spiegato a Ginevra gli uomini Pirelli.

Ma come funziona la gomma interattiva? Grazie a un sensore fissato nell’incavo, ovvero sulla parete esterna del pneumatico e collegato ad un’app, dialoga con l’automobilista fornendo informazioni su alcuni parametri fondamentali relativi al funzionamento della gomma, oltre che una serie di servizi personalizzati. Il sensore, che pesa pochi grammi, trasmette le informazioni a una centralina elettronica e al cloud Pirelli che insieme costituiscono il cervello del sistema.

Più in dettaglio, il sistema riconosce il codice identificativo del pneumatico, è in grado di misurarne pressione e temperatura, anche a veicolo fermo, e di calcolare il carico verticale statico, l’usura, il numero di chilometri percorsi. Funzionando anche da fermo, il sistema può fungere da manometro elettronico in fase di gonfiaggio, fornendo valori esatti di pressione senza necessità di attendere che le gomme si raffreddino. In una successiva versione sarà possibile calcolare anche una stima dei chilometri ancora percorribili.

Ma non è tutto. Il pneumatico interattivo è in grado di individuare anche le officine più vicine e disponibili e può prenotare direttamente un appuntamento per la messa a punto della pressione o preordinare pneumatici nuovi per la sostituzione. In uno step successivo sarà possibile svolgere queste funzioni anche da remoto. “E ciò risulterà utile non tanto, o non solo, ai singoli automobilisti, ma ai gestori delle flotte e al car sharing”.

Alla Pirelli assicurano che prima o poi si arriverà anche al controllo completo dell’assetto dell’auto. «Tutto ciò – tengono a dire i tecnici della Bicocca - è finalizzato a una guida consapevole, alla ottimizzazione delle prestazioni, alla riduzione dei consumi, tutti elementi strettamente collegati ad una saggia gestione delle coperture».

In arrivo anche le gomme colorate. Introdotte in Formula 1 dal 2011, saranno presto disponibili anche per le auto stradali, assieme al sistema di connettività. A dire il vero alcune supercar come McLaren, Lamborghini, Pagani, già le hanno adottate, sia pure in numero molto limitato; ma presto – informa Pirelli - saranno ordinabili anche per Ferrari, Aston Martin, Porsche, Bentley, e in futuro saranno disponibili per la gran parte delle auto maggiori della classe premium”.

L’edizione colorata delle gomme Pirelli nasce con l’obiettivo di soddisfare la crescente domanda di personalizzazione da parte di una certa clientela. A differenza delle tecnologie che hanno consentito di ridurre la rumorosità di rotolamento o di autoriparare un pneumatico forato, la colorazione non ha effetti sulle prestazioni e sulla gestione delle gomme, ma mira a soddisfare la crescente domanda di taylor made confermata da tutte le ricerche di mercato e dal monitoraggio della clientela.

In questa ottica saranno disponibili gomme dei colori più diversi, con un’ampia varietà di sfumature, in modo da privilegiare l’abbinamento con il colore dell’auto e soddisfare clienti sempre più esigenti. Ai quali viene assicurato anche che «è stata messa a punto una etichettatura innovativa ed è stato introdotto un materiale che pur non modificando le caratteristiche prestazionali della gomma crea una barriera protettiva che permette di mantenere la brillantezza e riduce il rischio di screpolature del colore, causati dal tempo e dall’usura».
 
 
VUOI CONSIGLIARE QUESTO ARTICOLO AI TUOI AMICI?
Lunedì 13 Marzo 2017, 15:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA
CERCA UN ARTICOLO
Sezione
Parola chiave
   
MILLERUOTE
di Giorgio Ursicino
Fiat Chrysler archivia un trimestre da record e il titolo vola in borsa riportando in territorio positivo (+0,15%) l’intero indice di Piazza Affari. Le contrattazioni delle azioni del gruppo...
Ford Mustang è la sportiva più venduta al mondo, oltre 150.000 esemplari venduti nel 2016
SEGUICI su facebook
TUTTOMERCATO
MODERNISSIMA
La linea di produzione della Alfa stelvio nella fabbrica di cassino
CASSINO - Auto premium possono solo nascere in una fabbrica premium. Oppure, dimmi da dove vieni e...
LA RIVOLUZIONE
Le retromarce, l'inversione di marcia, i posteggi e le uscite dalle aree di parcheggio, ma...
L'EVENTO
Una vecchia monoposto di Formula E transita a Roma con sullo sfondo il Colosseo
ROMA - Alla fine l'ok è finalmente arrivato. L’Aula Giulio Cesare dà il suo...
LA PRESENTAZIONE
La locandina della 40^ edizione della Dakar
PARIGI – La Dakar celebra la 40° edizione, la decima in Sudamerica, tornando in...
LE ULTIME PROVE
CALTAGIRONE EDITORE | IL MESSAGGERO | IL MATTINO | CORRIERE ADRIATICO | IL GAZZETTINO | QUOTIDIANO DI PUGLIA | LEGGO | PUBBLICITA' CONTATTI   |   PRIVACY
© 2017 IL MATTINO - C.F. 01136950639 - P. IVA 05317851003