Parking abusivo, a Bergamo è guerra al commercio dei ticket usati. Obbligo digitare la targa dell'auto

Parking abusivo, a Bergamo è guerra al commercio dei ticket usati. Obbligo digitare la targa dell'auto

  • condividi l'articolo

BEGAMO - Lotta allo “scambio” dei ticket tra l'automobilista che lascia il parcheggio e quello che arriva, “gestiti” dai parcheggiatori abusivi in centro a Bergamo, dove da alcuni giorni nelle strisce blu è obbligatorio digitare sul parcometro il numero di targa della propria auto prima ancora di inserire le monete o la carta di credito, attestando così la corrispondenza tra l'auto parcheggiata e la sosta pagata.

La modalità è stata portata in città da Atb (Azienda trasporti Bergamo) e dal Comune di Bergamo per mettere definitivamente fine a un'abitudine ormai consolidata e cioè la cessione e rivendita dei tagliandi da parte dei parcheggiatori abusivi. La novità viene attivata su tutti i parcometri, ma in maniera graduale: i primi saranno i 69 parcometri della zona “rossa”, in centro. La modalità sarà poi estesa al resto della città. Entro fine mese anche sui restanti 47 parcometri di città, esclusi i 10 presenti in Città Alta. I posti auto gestiti con i nuovi parcometri per il pagamento con carta di credito sono circa 2.400. 

  • condividi l'articolo
Mercoledì 24 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:38 | © RIPRODUZIONE RISERVATA