In sella al nuovo Bmw CE 04

La mobilità elettrica su due ruote secondo Bmw. In sella al nuovo Bmw CE 04: spunto grintoso e grande piacere di guida

di Antonino Pane
  • condividi l'articolo

MILANO -  Andare avvolti nel silenzio. E che andare. Quando giri a manetta la manopola dell’acceleratore al semaforo, gli scooteroni termici, anche quelli più aggressivi, li guardi dagli specchietti. La mobilità elettrica su due ruote declinata da Bmw si chiama CE 04, e stupisce. Un oggetto d’arte, quello che doveva essere un concept è diventato, così com’era stato disegnato, lo scooter di riferimento della mobilità elettrica di Bmw. Non un riadattamento dell’E Evolution, niente di tutto questo: CE 04 è nato da un foglio bianco,  pulito, da un progetto che ha avuto un solo riferimento tecnico reale, la gamma X delle auto Bmw.

Passo lungo, sella dritta, ruota posteriore cieca, bauletto ad apertura laterale, connettività al massimo con un display capace di dirti tutto, ma proprio tutto quello che hai bisogno di sapere sul tuo andare e anche su tutto quello che contiene il tuo terminale telefonico. Insomma un mezzo che, quando lo lasci, ti viene voglia di rimontare subito in sella. 

Centotrenta chilometri di autonomia, potenza di picco di 42 cavalli (31kw), velocità massima dichiarata di 120 km/h. Nei dati forniti da Bmw manca lo spunto ma dalla prova effettuata sulle strade del centro di Milano possiamo dire che, con le partenze a tutta, manca il respiro. Un risultato ottenuto lavorando molto anche sui pesi: pensate l’E Evolution pesava 275 kg; CE 04 non supera i 231 kg. 

Ma non solo spunto, questo nuovo scooter, grazie alla possibilità di cambiare 4 volte la mappatura (3 di serie 1 opnzionale), con un tastino sotto il pollice destro, regala sensazioni di guida piacevoli in ogni condizione. E il grande lavoro dei tecnici Bmw, proprio qui si esalta al massimo. L’autonomia, infatti, non cambia con nessuna delle mappatura prescelte. È il freno motore che ricarica a bilanciare il maggior consumo quando si sceglie di andare in agilità. Insomma un vero e proprio continuo incrocio di dati che assecondano il pilota senza incidere sull’autonomia totale. 

È disponibile anche per la classe di potenza ridotta per la patente A1:  23 kW (31 CV). Non cambia la velocità massima ma le due versioni non sono modificabili: non si può ridurre è neanche aumentare la potenza. 

Il nuovo Bmw CE 04 è dotato di un motore elettrico a magneti permanenti montato nel telaio tra la batteria e la ruota posteriore, come nelle auto Bmw - ad esempio la 225xe Active Tourer. Come dicevamo Bmw Motorrad ha condotto ampi test di guida per sviluppare un tipo di recupero che si adattasse ad ogni modalità di guida, conferendo al pilota un comfort di alto livello. Ciò significa che le prestazioni e le caratteristiche restano ottimali in ogni situazione.

La batteria agli ioni di litio viene ricaricata con il dispositivo di ricarica integrato, sia attraverso le normali prese domestiche sia nelle wallbox o nelle stazioni di ricarica pubbliche. Quando la batteria è completamente scarica, il tempo di ricarica è di circa 4 ore e 20 minuti. Attraverso il caricatore rapido disponibile come optional con una potenza fino a 6,9 kW (2,3 kW è il livello standard), il tempo di ricarica si riduce a solo 1 ora e 40 minuti con batteria completamente scarica. Se il livello della batteria è al 20 per cento e la batteria viene caricata all'80 per cento, il tempo di ricarica si riduce a soli 45 minuti attraverso il caricatore rapido opzionale. 

Maggiore stabilità di guida grazie al controllo dello slittamento per mezzo dell'ASC (Automatic Stability Control). DTC (Dynamic Traction Control) disponibile come optional.

Questo sistema di controllo della trazione è disponibile sul nuovo Bmw CE 04, ed è paragonabile all'Automatic Stability Control delle moto Bmw con motore a combustione. L'ASC limita la coppia del motore in relazione allo slittamento della ruota posteriore. Il Dynamic Traction Control (DTC), disponibile come optional, offre una sicurezza di guida ancora maggiore. Il DTC consente un'accelerazione ancora più sicura, soprattutto in posizione inclinata in percorrenza di curva. Un risultato, questo, ottenuto anche grazie al posizionamento del blocco batterie alla base del telaio di cui sono anche parte integrante. Questa posizione ha notevolmente abbassato il baricentro a tutto vantaggio della stabilità in curva. 

Il resto lo fa il telaio principale che è costituito da una struttura tubolare in acciaio. La ruota anteriore è controllata da una forcella telescopica con un diametro dello stelo di 35 mm. Il controllo della ruota posteriore avviene attraverso un forcellone monobraccio. 

La versione base di CE 04 costa 12.550 euro a cui si possono aggiungere vari pacchetti di optional. Il più completo costa poco più di 1.100 euro. Si può variare anche la sella con la possibilità di averla bicolore e schienalino mela posizione più comoda a seconda dell’altezza del pilota. Retromarcia pulsante tenuto premuto con il pollice sinistro mentre si agisce sull’acceleratore ) e luci a led, invece, sono di serie.

  • condividi l'articolo
Venerdì 4 Marzo 2022 - Ultimo aggiornamento: 05-03-2022 12:08 | © RIPRODUZIONE RISERVATA