La nuova Yamaha Tracer 900

Tracer 900, un cuore 3 cilindri generoso e un pieno di tecnologia per il versatile gioiello Yamaha

di Francesco Irace
  • condividi l'articolo
DUERUOTE

GRANADA - Oltre al rapporto qualità/prezzo, il punto vincente della Yamaha Tracer 900 resta il motore tre cilindri Crossplane da 847 cc capace di erogare una potenza di 115 cv e 87,5 Nm. Abbinato alla frizione antisaltellamento ed assicura un’ottima spinta a tutti i regimi con una erogazione sempre molto corposa e lineare. Quando si va forte è un propulsore che sa divertire . Alle basse andature è silenzioso e consuma poco.
 

 

Sulla versione GT della nuova Yamaha Tracer 900 è previsto di serie il Cruise Control, sistema già molto noto nel mondo delle auto. È lo stesso sistema adottato dalla Hyper Naked Yamaha MT-10 e può essere impostato per controllare la velocità in 4a, 5a, 6a grazie ad un interruttore dedicato sul blocchetto del manubrio. Agendo su tasti è inoltre possibile aumentare o diminuire la velocità di crociera di 2 km/h ad ogni tocco.

La nuova Yamaha Tracer 900 guadagna un nuovo parabrezza regolabile manualmente senza l’utilizzo di chiavi. Attraverso un semplice meccanismo azionabile con la mano (anche in movimento, a patto che si faccia in condizioni di massima sicurezza) è possibile alzare o abbassare il cupolino in modo da adattare al meglio la moto alla destinazione d’uso e all’altezza del pilota. Anche la sella, completamente nuova, è regolabile in due posizioni.

Il pacchetto elettronico della nuova Yamaha Tracer si avvale di Ride by Wire con tre opzioni di guida. C’è il controllo della trazione regolabile su tre livelli e disattivabile, e l’ABS di ultima generazione. Completa il quadro il nuovo cambio elettronico Quick Shift System (optional sulla standard, di serie sulla GT), che consente al pilota di passare al rapporto successivo senza utilizzare la frizione, ma agendo direttamente sulla leva del cambio.

 

  • condividi l'articolo
Mercoledì 6 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 07-06-2018 18:09 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti