Pietro Gorlier, a capo dell'area Emea di 
Fca

Fca, Gorlier:«Per siti italiani produzione solida e piena occupazione»

  • condividi l'articolo

TORINO - Gli interventi previsti da Fca in Italia su veicoli e motori «faranno leva sulla capacità produttiva esistente, garantendo una solida missione produttiva a tutti i siti italiani e il raggiungimento dell’obiettivo della piena occupazione». A Mirafiori partirà la produzione della nuova 500 elettrica, a Melfi la versione europea della Jeep Compass, sulla stessa piattaforma e con la stessa tecnologia PHEV utilizzati per la Jeep Renegade mentre «sfruttando la stessa piattaforma e tecnologia PHEV saranno anche avviate le attività propedeutiche alla produzione di un nuovo UV compatto Alfa Romeo nello stabilimento di Pomigliano d’Arco, dove sarà anche prodotta una Fiat Panda MHV (Mild Hybrid Vehicle)». Sono alcuni dei particolari forniti dal COO Emea di Fca, Pietro Gorlier, sugli investimenti più importanti che saranno lanciati nelle prossime settimane. Gorlier ha anche annunciato anche un nuovo modulo produttivo a Termoli per i propulsori benzina FireFly 1.0 e 1.3 turbo, aspirati e ibridi.

«Il piano si basa su una previsione di mercato che prevede per l’Europa e l’Italia un trend relativamente stabile». Lo ha detto detto il responsabile delle attività europee del Gruppo Fca Pietro Gorlier. «Prevediamo una leggera flessione nel 2020 in concomitanza con l’entrata in vigore delle nuove regolamentazioni anche legate alle emissioni», ha aggiunto Gorlier.

  • condividi l'articolo
Giovedì 29 Novembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 16:14 | © RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti